Ultima modifica: 21 Luglio 2014

Storia della scuola

Il Comune di Castelvetro di Modena si estende su un territorio prevalentemente collinare e molto esteso (circa 50 kmq). Oltre al capoluogo e alle più importanti frazioni di Levizzano, Solignano e Ca’ di Sola, comprende le località di Sant’Eusebio, Settecani, Madonna di Puianello e Ca’ Montanari. Attualmente la popolazione residente, che  si aggira intorno ai 10.000 abitanti,  è soggetta ad un progressivo incremento  per il trasferimento di nuclei familiari provenienti sia dalla città che da stati europei ed extraeuropei qui richiamati per le opportunità abitative e lavorative offerte dal territorio.
Grazie al livello di attività basate sull’agricoltura, con particolare rilevanza del settore vitivinicolo, sulle industrie di trasformazione agro-alimentare e sul settore ceramico e meccanico,  il territorio gode di un discreto e diffuso benessere economico. Tramite le numerose iniziative tese a valorizzare le bellezze ambientali e le risorse storiche ed enogastronomiche, il Comune e le numerose Associazioni che vi operano hanno contribuito a sviluppare negli ultimi anni una crescente vocazione turistica del territorio, da cui i gemellaggi con il Comune di Castelfidardo (An) e la cittadina francese di  Montlouis sur Loire.
Aderendo all’Unione Terre di Castelli per lo svolgimento e la gestione associata di molteplici funzioni e servizi, compreso quello scolastico, il Comune ha inoltre contribuito ad ampliare la rete di opportunità disponibili per la popolazione come il Centro Famiglie, il Punto giovani, i Centri gioco per i più piccoli. Sono inoltre presenti, sia nel capoluogo che nelle frazioni, diverse strutture di supporto al tempo libero:  da quelle ricreativo-culturali (biblioteca, due  piccoli musei, un centro di documentazione e promozione territoriale),  a quelle sportive (Palestre, Parchi giochi, Centri Sportivi).
Per l’Istituto Scolastico diventa quindi strategica la realizzazione di un sistema formativo integrato al fine di ottimizzare l’uso delle risorse disponibili e promuovere, in coerenza con le finalità educative, una crescita equilibrata degli alunni sia sul piano cognitivo che su quello affettivo, relazionale e sociale.
Sono già attive forme di collaborazione istituzionale con tutti gli Assessorati,  la Polizia Municipale,  la Biblioteca Comunale,  il Centro di Documentazione,  l’Ufficio Relazioni con il Pubblico,  il Punto Giovani,  il Centro Famiglie,  l’ASL e il COISS. Per la realizzazione di vari progetti, iniziative e servizi ci si avvale inoltre  del  contributo delle numerose associazioni presenti:

  • AVIS
  • AUSER
  • ANPI
  • Corpo Bandistico
  • ARCI – UISP
  • VISPORT
  • Dama Vivente
  • Scacchi Club
  • COOP Estense
  • ComeTe
  • OVERSIS
  • Centro parrocchiale

E’ stato inoltre stipulato, con l’Unione Terre di Castelli, un Protocollo d’Intesa per definire i rapporti di collaborazione e le competenze tra Istituzione Scolastica ed Enti Locali in materia di diritto allo studio (iscrizione ai servizi, pre e post scuola, mensa, trasporti); tale accordo stabilisce i servizi che, per conto dell’Unione il personale della scuola attua e ne regola le forme di riconoscimento. L’Unione inoltre, sulla base di criteri condivisi ogni anno in fase di programmazione determina le forme di finanziamento utili alla realizzazione dei progetti di qualificazione.
Il sistema scolastico, stante le diversificate esigenze lavorative delle famiglie, la sempre più accentuata attenzione verso la qualità dell’istruzione e le crescenti necessità legate ai processi di integrazione sociale, costituisce dunque un riferimento importantissimo per la popolazione. Da qui l’esigenza di rispondere con flessibilità ed attenzione ai molteplici bisogni espressi, sia sul piano della progettualità (qualità dell’offerta formativa) che sul versante organizzativo (tempo scuola e servizi per l’accesso in forma coordinata con l’Ente Locale).